L’editoria ha creato un’attesa: l’uscita di  una rivista.
Tramite testi e immagini, le riviste hanno la capacità di portarti in dimensioni alternative.
L’odore dell’inchiostro della stampa, il lettering, la grafica e le copertine.
Essere editori presuppone un notevole sforzo critico, impegno e costanza.
Ecco a voi Rita Rabassi, l’editore di White Sposa  e The Real Wedding.

Dotata di acume e ironia, oltre che di cultura,  è una dei  pilastri dell’editoria del mondo wedding.
Comincia la sua carriera con la rivista “Sposabella” che successivamente venderà, per crearne una più ambiziosa.
“White Sposa” è la rivista che le spose ci portavano per palesare le idee del loro matrimonio prima che ci fosse l’avvento di internet o dei social a diffondere le immagini del mondo del matrimonio.
White Sposa in Russia oltre ad essere un magazine, organizza un premio prestigiosissimo dove abbiamo partecipato nel 2018:White Russia Wedding Awards pari alla notte degli Oscar.

Ultima rivista a nascere, ideata da sua figlia Simona Polli, è “The Real Wedding”: una meraviglia che racchiude moltissime immagini con un’appeal internazionale. E a tal proposito abbiamo fatto uno shooting a Villa Carafa per inserirla nel circuito delle Destination Wedding .

David Bastianoni e Rita Rabassi durante lo shooting a Villa Carafa

Rita ha ideato le ambientazioni che sapientemente David Bastianoni ha ritratto.
Due giorni bellissimi , impegnativi e di piacevole confronto.
Con Rita ci siamo subito trovati in un rapporto di empatia .
Tanto da chiedere di fare un blog insieme ” Zia Rita : chissà che non accetti.

Come ti defineresti?

Sicuramente una grande lavoratrice, caparbia e sempre alla ricerca di ispirazioni. Curiosa, autocritica, meticolosa, responsabile, ma anche ansiosa, amo il bello in tutte le sue declinazioni, arte, pittura musica, fotografia, da li nascono le mie idee e i miei riferimenti.
Quando e come hai cominciato il tuo lavoro?
Ho iniziato nel 1974, creando dal nulla con tanto sacrificio la rivista Sposabella,  che però  negli anni mi ha dato grandi soddisfazioni. Poi sono arrivate White Sposa e The Real Wedding, due progetti molto ambiziosi e innovativi. Anche in questo caso non è stato facile far comprendere una visione totalmente diversa del mondo wedding. Ora invece i due magazine sono apprezzati in tutto il mondo. Fare riviste, shooting fotografici, scrivere testi, controllare la qualità è un lavoro molto impegnativo e pesante, le ore e i giorni non si contano, ma poi quando vedi la realizzazione finale la soddisfazione è così grande che dimentichi tutte le fatiche..

 

Ci racconti un aneddoto divertente?

India, shooting fotografico. La foto prevede che la modella vestita con un abito da sposa debba salire su un elefante, e io devo poi salire a sistemare l’abito. Sono un po’ terrorizzata, salgo la scala appoggiata all’elefante sistemo e poi  devo scendere, l’elefante si muove e io cado dalla scala,  nulla di male, ma le migliaia di indiani che si erano radunati incuriositi da quanto stavamo facendo iniziano a ridere e così anche io mi metto a ridere. È un episodio divertente che non potrò mai dimenticare. La foto è rimasta unica nella storia, così come la mia caduta!

 

Cosa vuol dire per te “segui il cuore”?

Seguire il cuore vuol dire fare ciò che senti, ciò che ti emoziona, senza restrizioni o condizionamenti. Realizzare quello che il tuo cuore ti suggerisce e poter avere a che fare con persone che stimi  a cui sei affezionato e a cui vuoi bene. Solo così ti puoi realizzare totalmente. Tra le tante occasione  che ho avuto una che ricordo con grande piacere  è la realizzazione dello  shooting a Villa Carafa, che è stato fatto solo seguendo il cuore.

 

Cosa vorresti fare a Villa Carafa?

Il mio sogno per Villa Carafa sarebbe realizzare un evento a tema,  con allestimenti magnificenti, con musica, balli e spettacoli, e per ogni sala e per gli esterni tutti temi diversi. Invitare tutti i futuri sposi e far vivere loro questa esperienza spettacolare da cui potrebbero anche prendere spunto per il loro ricevimento.  La location si presta molto, visto i grandi spazi di cui dispone, tra interni ed esterni. In Italia e nel mondo poche location hanno la possibilità di offrire quanto offre Villa Carafa.
Questo è solo il mio sogno!

Potreste leggere anche :

Real Wedding : Villa Carafa e la “Puglia Imperiale” di Federico II di Svevia